Test, opinione ZACO V4: l’aspirapolvere per tappeti e peli di animali domestici

Lo ZACO V4 è un aspirapolvere per tappeti che si distingue per la sua capacità di aspirare detriti e peli di animali domestici da tappeti e pavimenti duri. Con questo robot, il progettista ha deciso di ampliare la sua visione e di fare le cose in grande.

Compatto nell’aspetto, non lasciatevi ingannare perché le sue caratteristiche non sono state tralasciate. Oltre al fatto che può pulire facilmente tappeti e moquette, il piccolo robot decide di dedicare un’attenzione particolare ai peli di cani e gatti. Dopo il test completo, siamo lieti di darvi la nostra opinione sullo ZACO V4.

Caratteristiche e specifiche

Pressione di aspirazione NA
Peso 2,2 kg
Livello di rumore 68 dB
Serbatoio 0,3 L
Autonomia 1 h 30 min
Tempo di ricarica 3 h 30 min
Funzioni collegate Nessuna applicazione, solo un telecomando
Tecnologie integrate – Sensori anticollisione e anticaduta
– Navigazione casuale
Funzione mop No
Pulizia programmata
Ricarica automatica
Tipo di batteria Ioni di litio 2600 mAh
Dimensioni (LxLxH) 30 x 30 x 7,2 cm
Pulizia delle superfici piastrelle, parquet, marmo, moquette, tappeti…
Avviso Leggi l’avviso
Garanzia 2 anni

Design e presentazione ZACO V4

Questo modello è uno dei più piccoli della gamma. Il colore Pearl White lo rende ancora più caratteristico. È un peccato che non abbiano pensato di adattarlo a un altro colore nero, non che il bianco sia meno attraente. È facile da riporre, soprattutto grazie al diametro di 30 cm.

Inoltre è uno dei robot più sottili del nostro confronto con soli 7,2 cm. In questo modo è facile da spostare quando si pulisce sotto i mobili. Con un peso di 2,2 kg, è molto facile da trasportare, soprattutto per chi vive in due luoghi.

[Vidéo Commodité d’emploi]

Crediti: video del marchio Zaco

Comodità d’uso

modalità-emploi-vigazione-sotto-mobiliL’aspirapolvere è abbastanza sottile da passare sotto i mobili

A differenza di altri robot della stessa categoria, l’aspirapolvere robot ZACO V4 fornisce solo un telecomando. Senza accoppiamento o connessione Wi-Fi, il progettista ha voluto un solo modo per utilizzarlo. Per questo robot aspirapolvere, che costa meno di 200 euro, va da sé che non lo biasimiamo.

Le prime impressioni sono buone: apprezziamo il fatto che cerchi di attenersi al vecchio stile. Tuttavia, durante il test, i limiti dello strumento sono chiaramente visibili. A parte questo, anche i pulsanti sul coperchio sono utili.

Quello al centro serve per avviare o mettere in pausa l’aspirapolvere. Quello a destra serve per riportare il robot alla base di carico. Il pulsante a sinistra attiva la pulizia circolare in una stanza.

Come nel caso del robot Amibot Spirit, l’uso del telecomando può diventare rapidamente un metodo restrittivo. In effetti, per utilizzarlo bisogna sempre trovarsi entro 5,50 m. Potremmo anche essere onesti: una domanda di accompagnamento sarà sempre benvenuta. Chi è abituato alle applicazioni per la gestione dell’aspirapolvere su smartphone potrebbe rimanere deluso.

Capacità di aspirazione

Questo robot aspirapolvere per peli di animali domestici offre 4 diverse modalità di pulizia a seconda della natura del lavoro. La potenza di aspirazione è piuttosto buona e consente di rimuovere una notevole quantità di detriti da pavimenti duri e morbidi.

Il Modalità “Bordi permette al robot di entrare negli angoli delle pareti per accedere facilmente ai bordi delle stesse. Nella maggior parte dei casi, alcuni robot giocano a pulire solo al centro di una stanza. Questo cerca di diversificare offrendo una modalità interamente dedicata alla pulizia delle estremità.

modalità-pulizia-aspirazione-1Diverse modalità di aspirazione per i diversi ambienti

Inoltre, un’altra modalità molto pratica è quella che consente al dispositivo di concentrarsi su un’area. Delimitando la stanza, sarà più facile concentrarsi solo su uno spazio.

Si vanta anche di essere un robot aspirapolvere per peli di cane e lo abbiamo scoperto gettando peli di cane sul tappeto. Ebbene, il robot è riuscito ad aspirare quasi l’82% dei capelli. Quando è stato testato sulle piastrelle, i risultati sono stati ancora migliori. Siamo riusciti a coprire facilmente 100 m2 di superficie.

Per quanto riguarda la modalità MaxQuesta è la modalità che abbiamo utilizzato sui tappeti per ottenere risultati così buoni. In questa modalità, il robot genera una forte potenza di aspirazione che pulisce in profondità la polvere e le briciole incastrate nel pavimento o nel tappeto. Questo spiega perché c’è poca resistenza alla raccolta dei peli di cane e gatto.

Sistema di navigazione: a cosa servono i sensori a infrarossi?

Se l’aspirapolvere robot per peli di animali domestici ZACO V4 si comporta abbastanza bene nei movimenti, grazie ai suoi sensori a infrarossi di ultima generazione. Questi sensori di recente sviluppo sono in grado di rilevare gli ostacoli a distanza ravvicinata.

navigazione-aspiratore-robot-autonomoI sensori a infrarossi e anticollisione aiutano ad evitare le scale

Nel nostro test, il robot è stato in grado di navigare bene nelle diverse stanze. I sensori gli consentono di evitare scale, mobili e altri ostacoli che tendono a rallentarlo. Inoltre, dotato di un altro sensore anticollisione, se non riesce a rilevare rapidamente un ostacolo, lo anticipa per evitarlo.

Anche se questi sensori non sono all’altezza del Proscenic M8 Pro, ci si avvicina nonostante il prezzo basso. I suoi sensori impediscono di danneggiare i mobili o il cofano del robot. Sorprendentemente, non abbiamo riscontrato alcuna confusione con gli oggetti nonostante l’assenza di mappatura.

Il robot dispone anche di una ricarica automatica. In effetti, se viene scaricato, si torna da solo alla sua stazione di ricarica prima di riprendere il discorso da dove era stato interrotto. Quindi, ciò che sarebbe mancato a questo robot sarebbero stati i sensori laser e la navigazione avanzata su mappe a più piani.

In questo caso, il suo prezzo sarebbe aumentato notevolmente per avvicinarsi a quello del Dreame D9 Max. Quindi non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca!

Livello di rumore

Poiché esistono diverse modalità, le letture del suono variano. Pertanto, a seconda delle modalità scelte, i valori potrebbero cambiare. Ma siamo stati in grado di effettuare un’osservazione continua per determinare un dato reale. La media di emissione sonora ottenuto è di 68 dB.

Rispetto alla media del nostro confronto, l’aspirapolvere robot ZACO V4 può essere considerato appena sopra la media senza essere rumoroso. Ma tutto dipende dalla superficie. Sui tappeti, ad esempio, il livello di rumore scende a 65 dB.

Autonomia

autonomia-robot-aspiratore-zacoIl robot si ricarica automaticamente quando la batteria è scarica

A seconda della modalità scelta, l’autonomia di questo aspirapolvere per tappeti può arrivare a 100 minuti. Non lo neghiamo, non è molto, soprattutto quando si hanno diverse stanze nel proprio appartamento. Mentre il robot aspirapolvere Lefant F1 raggiunge le 2 ore e 30 minuti, quello che abbiamo testato si accontenta di meno.

Fortunatamente, la funzione di ricarica automatica allevierà la carenza. Non è necessario posizionarlo: dopo averlo programmato, si occupa da solo della sua carica. Allo stesso tempo, con una batteria da 2.600 mAh, non si poteva sperare di più.

Applicazione e connettività

Aspirapolvere robot ZACO V4 ha solo un telecomando come mezzo di funzionamento. In questo caso, non ci soffermeremo sui criteri di utilizzo di un’applicazione come per altri robot aspirapolvere.

Tuttavia, va notato che il telecomando stesso è sufficiente per pianificare i giorni di pulizia. Così, anche se non siete presenti, il robot inizierà a pulire automaticamente. Vi sembrerà di impostare il timer di un microonde, tutto è semplificato. Sta a voi scegliere i diversi giorni e il numero di pulizie.

Anche in questo caso, ha un senso. Molti dei robot di fascia più alta (il Proscenic M7 Pro) non dispongono di una funzione di programmazione. Ciò porta a rivalutare le valutazioni di questo robot aspirapolvere per tappeti ZACO. Aggiungendo l’opzione ritorno automatico alla stazionela combinazione viene gradualmente completata.

Purtroppo le varie assenze si fanno ancora sentire. Questo telecomando a volte può commettere errori. La distanza di movimentazione è ancora molto ampia. Solo a volte non è in grado di controllare i cambi di direzione.

Inoltre, il sistema di memoria lascia a desiderare. A volte ripete semplicemente il percorso su superfici già pulite. Alla fine si ha l’impressione che la programmazione su più giorni non sia sempre efficace.

Intervista

Senza una stazione di svuotamento automatico, le manovre di manutenzione saranno più lunghe e incessanti. Ma ricordate che è importante seguire queste istruzioni se volete mantenere le prestazioni di questo robot. Prima di acquistare lo ZACO V4, rendetevi conto che è come un neonato di cui bisogna prendersi cura.

Dopo due o tre pulizie, si consiglia di svuotare il raccoglitore di rifiuti. In seguito, prima di rimontarlo, lavarlo come necessario e assicurarsi che sia asciutto. Sbarazzarsene significherebbe pulirlo adeguatamente. È facile accedervi, basta sganciare il coperchio che copre il collettore.

Per una capacità di 0,3 LConverrete che si riempirà abbastanza rapidamente. Se siete utenti quotidiani, dovrete svuotarlo più spesso. In generale, si consiglia di farlo due o tre volte alla settimana.

Questa manutenzione può essere noiosa, soprattutto se si ha poco tempo libero. Inoltre, se non si dispone del budget necessario per investire nell’acquisto di un collettore di drenaggio automatico montato, ad esempio, su Roborock S7.

Non lontano dal collettore si trovano le spazzole laterali. Lo svantaggio di un aspirapolvere per cani è che le spazzole devono essere pulite regolarmente. Questo robot non ha una spazzola principale rotante. Il sistema di aspirazione si differenzia da tutti gli altri.

Sono le spazzole laterali a fare tutto il lavoro per inviare lo sporco alle aperture del collettore. Queste spazzole devono essere spolverate prima della successiva sessione di pulizia. Inoltre, ricordate di rimuovere polvere e briciole dal filtro almeno una volta alla settimana.

I diversi accessori

accessori-zaco-V4

Il prezzo dello ZACO V4 è già molto interessante, quindi non ci aspettavamo di trovare una raffica di accessori. Il marchio ha scelto solo il minimo indispensabile per qualsiasi utente. Tuttavia, è possibile trovare parti di ricambio e accessori online.

  • Una base di carico
  • Un telecomando
  • Un set di spazzole laterali
  • Un pettine per la pulizia
  • Un manuale d’uso.

ZACO V4: punti positivi e punti deboli

Punti positivi

  • Buone prestazioni di aspirazione
  • Dimensioni compatte
  • Sistema di navigazione accettabile nonostante il prezzo economico.

Punti di debolezza

  • Incoerenza del telecomando a volte
  • Volume del collettore troppo piccolo.

Accessori per Rowenta RO4871EA / Altri aspirapolvere alternativi

Clemente Biondo
Clemente Biondo
Clemente Biondo

Sono il proprietario e probabilmente colui che scriverà più spesso qui (scusate in anticipo!), dopo aver testato più di 100 aspirapolvere, sono in grado di dire entro i primi 5 minuti quanto è buono un aspirapolvere. Alcuni dicono che sia un superpotere...